Dai campi Dal Congresso Dal Consiglio News Notiziariofgei

Il nuovo numero del Notiziarofgei: luglio 2016

Online il numero doppio del Notiziariofgei sul Congresso, con tanti interessanti articoli sulla vita della Federazione e non solo: leggetelo, scaricatelo e diffondetelo!

Notiziariofgei luglio 2016

Il nuovo numero del Notiziariofgei si apre con una riflessione proposta da Marco Fornerone, sulla “pluralità” della FGEI e sulla necessità di quest’ultima di riappropriarsi della propria storia, al fine di dare corpo a una Federazione cosciente del proprio ruolo, che ha fiducia nelle persone a cui ha affidato un ruolo, nel quale le sostiene e dalle quali sa di essere e si sente rappresentata, anche nel rapporto con le chiese e la società. L’identità che si fa comunic-azione.

Jakob Hilfiker ci racconta la sua esperienza come “novizio” al Congresso, mettendo l’accento sulla questione Democrazia, tematica trattata nel corso di uno dei laboratori proposti nel corso dei lavori, sottolineando come durante i quattro intensi giorni a Ecumene si è sentito un membro attivo, con potere decisionale, grazie al diritto di voto che ogni fgein* ha in quanto iscritt* alla Federazione, ma anche con una grande responsabilità da gestire. Responsabilità che tuttavia si rileva un peso non eccessivo, in quanto condivisa da una “squadra” di persone che collabora per perseguire il medesimo obiettivo.

Interessante l’intervento di Giovanni Bernardini sulla sessualità, altro tema assai discusso al Congresso. Le riflessioni ottenute nel corso dei lavori hanno portato alla creazione di uno slogan “Diritto alla libertà di seguire il proprio percorso di orientamento sessuale e di riappropriazione del proprio corpo, perché siamo tutti e tutte creature uniche e bellissime di fronte a Dio.”

Angelita Tomaselli ci parla del terzo laboratorio tematico: la spiritualità, elemento che “caratterizza le nostre esistenze, la nostra identità, il nostro modo di porci con gli altri, il nostro essere in relazione con l’altro al di fuori di me.”

La “valorizzazione dell’intercultura come asse valoriale fondativo della nostra Federazione” è quanto emerso dal quarto laboratorio proposto, ovvero quello dell’intercultura. Giulia Dalmonte ci racconta di cosa si è parlato e quali sono stati gli esiti di tale discussione, all’interno di quella che risulta essere una Federazione dinamica, multietnica e multilinguistica, la FGEI.

Oltre ad articoli centrati sul Congresso, interessante risulta essere l’esperienza narrata da Annapaola Carbonatto e da Giorgia Malanetto sul corso di formazione “Cut the prejudice!” organizzato dal EYCE, con tematiche cardine il pregiudizio, lo stereotipo e la discriminazione.

Assai rilevante è l’articolo di Jakob Hilfiker sulla sessione di studio “The explosive power of taboo subjects – Il potere esplosivo degli argomenti tabù” tenutasi a Budapest (8-15 maggio), organizzata da WSCF e EYCE, durante la quale si è parlato di sessualità, identità sessuale, espressione sessuale e gender.

Valeria Volat, infine, ci parla del campo Communication Breakdown, svoltosi presso Villa Olanda a Luserna San Giovanni dal 18 al 20 marzo, al centro del quale vi è stata la riflessione sulla comunicazione.

Questo numero si conclude con delle brevi interviste ai nuovi consiglieri della Federazione e con gli Atti del Consiglio, Ecumene, Velletri (Roma) 25 aprile 2016(IM).

All’interno del numero potete trovare anche tutti gli OdG e le Mozioni votate nel corso del Congresso.

Il notiziario è scaricabile QUI.

Per la redazione web: Elisa Silvana Ghelli