Ultime news

Programma_Convegno_diaconia

Anche quest’anno torna l’appuntamento del Convegno della Diaconia, con una novità: nell’ambito di un proficuo lavoro di collaborazione e confronto, la Diaconia Valdese CSD e la FGEI (Federazione Giovanile Evangelica in Italia) hanno deciso di organizzare insieme la XXV edizione del Convegno, che si terrà sabato 14 marzo 2015 presso l’Aula Magna della Foresteria Valdese di Firenze.
L’argomento scelto per quest’anno è il lavoro, tema sempre più pressante nel nostro Paese e che, con accezioni diverse, tocca da vicino sia la Diaconia Valdese sia le/i giovani delle nostre chiese. Lavoro. Diritto, talenti, vocazione è dunque il titolo scelto per questo convegno, che con il contributo di esperti nell’ambito del Diritto, della messa a frutto dei talenti e del perseguire la propria vocazione coinvolgerà i partecipanti nella ricerca di strumenti, parole e pensieri utili per approcciarsi in modo positivo ad una realtà fondamentale per ciascuno e ciascuna di noi.
Per iscriverti compila la scheda di partecipazione e inviala per posta o e-mail alla Foresteria valdese di Firenze entro il 2 marzo 2015.

Per maggiori informazioni scarica il programma.

 

1926649_694472790645024_7325266873335249526_n

Cara fgeina e caro fgeino,
cara sorella e caro fratello,
cara amica e caro amico,

è con grande gioia che apriamo quest’anno la nuova campagna di adesione alla FGEI! Come probabilmente ricorderai, lo scorso Congresso ha dato mandato specifico al Consiglio di ragionare su questo tema attraverso l’Ordine del Giorno congressuale n° 8.

Il XIX Congresso, riconosciuta l’importanza della condivisione delle responsabilità nel sostenere la vita della Federazione, vista la riflessione in atto circa la tensione tra il “sentirsi parte” e il “partecipare” emersa anche dalla relazione della commissione del revisore e delle revisore, considerata l’evoluzione della percezione del concetto di militanza a livello giovanile, invita il Consiglio a interrogarsi e a stimolare i gruppi giovanili locali e i/le singoli/e alla riflessione sulle modalità, anche economiche, di adesione e partecipazione alla FGEI.

Il Consiglio della FGEI ci ha riflettuto a lungo e in più occasioni, sia riunito in sessione deliberativa sia in sessione consultiva e deliberativa (quello che chiamavamo “Consiglio Allargato”; vedi estratto del verbale all’indirizzo http://goo.gl/Gdjs2i), chiedendo ai gruppi e ai/alle singoli/e di esprimersi sulla questione (attraverso l’Atto n° 41).

Il Consiglio, preso atto della partecipata discussione riguardo gli argomenti oggetto dell’O.d.G. n. 8 del XIX Congresso avvenuta durante i suoi lavori, decide di dare massima diffusione al relativo verbale e invita i/le singoli/e e i gruppi giovanili a riflettere sulle modalità di adesione, iscrizione e partecipazione alla FGEI, facendo pervenire alla Segreteria entro ottobre 2014 eventuali proposte in merito.

Ora siamo pronti/e a presentarti questa nuova modalità di adesione che sarà attiva fino al prossimo Congresso il quale avrà il compito di valutarla, proporre modifiche o alternative, alla luce di come saranno andate le cose.

Nel file delle FAQ trovi le informazioni dettagliate sulle modalità di iscrizione. Il cambiamento più significativo, rispetto al passato è che da quest’anno ci sono due modalità: si può decidere di essere “iscritti/e” (semplicemente decidendo di aderire) oppure “iscritti/e responsabili” (versando una quota a partire da 10 €). Naturalmente alla diversa scelta corrispondono responsabilità differenti. Inoltre i/le “Senior Friends” si trasformano in “FGEI Friends”: ora chiunque, singolo/a, gruppo o istituzione, potrà sostenere il lavoro della FGEI con un piccolo contributo libero!
______

Al termine del post trovi tutti i moduli in pdf o in word (come quelli dell’anno scorso) ma da quest’anno puoi anche procedere direttamente con la compilazione on line attraverso dei comodissimi moduli raggiungibili agli indirizzi http://goo.gl/forms/QarLoY0Dur (moduli per adesione singoli/e) e http://goo.gl/forms/46ZFeo1gNH (moduli per FGEI friends)! Ti ricordiamo inoltre che la quota di adesione (per FGEI friends e iscritti/e responsabili) può essere versata sul Conto Corrente intestato a Emanuela Riccio (cassiera), via Marco Aurelio Severino 52, 80137 Napoli, IBAN: IT 68 Q 07601 03400 001000312924.
______

Un’ulteriore importante novità è data dalla possibilità di abbonarsi a Gioventù Evangelica a prezzi davvero eccezionali! Per gli/le iscritti/e responsabili la quota di sottoscrizione per un anno è di solo 5 € per la versione cartacea e 1 € per la versione pdf! Se vuoi abbonarti a GE o sottoscrivere un abbonamento di gruppo invia la quota di sottoscrizione al Conto Corrente intestato a Gioventù evangelica, via Porro Lambertenghi 28, 20159 Milano, IBAN: IT 43 K 07601 01600 000035917004. Per maggiori informazioni e per i prezzi delle altre modalità di sottoscrizione vai su www.gioventuevangelica.it.

Sono tanti i motivi per iscriversi alla FGEI, ma il più importante lo possiamo trovare nel sentirci parte di una comunità di giovani che vuole testimoniare insieme il proprio credo in Gesù e il proprio impegno nelle chiese e nella società! Allora cosa aspetti? Iscriviti subito o richiedi maggiori informazioni a segreteria.fgei@gmail.com! Ti aspettiamo!

Un fraterno abbraccio!

 

Moduli per iscrizioni singoli/e (doc, pdf)

Moduli per iscrizioni gruippi (doc, pdf)

Moduli per iscrizioni FGEI friends (doc, pdf)

Care e cari, tra pochi giorni si terrà la seconda edizione della Preassemblea UCEBI, organizzata dalla FGEI in collaborazione con l’UCEBI, nella serata del 29 ottobre 2014 presso l’Hotel Santa Chiara, a Chianciano Terme (SI).

L’evento è pensato per rivolgersi a tutte e tutti e non soltanto alle/ai giovani che sono tuttavia invitate/i a partecipare assai numerose/i portando il nostro contributo di colori, emozioni, gioia, forza e testimonianza! La Preasssemblea si figura come un momento importante di crescita e riflessione, non a caso inserito durante la sera che precede l’inizio dei lavori dell’Assemblea UCEBI, alla quale, anche in questo modo, vogliamo augurare un lavoro benedetto dal Signore. Siamo dunque felici di poter dare continuità a quanto proficuamente iniziato due anni fa, augurandoci che questa sia la seconda edizione di molte altre “Preassemblee”! In due parole: partecipate numerose/i!

Per avere maggiori informazioni potete scrivere a segreteria.fgei@gmail.com!

I progetti di Servizio Volontario Europeo – Erasmus+ sono aperti a giovani fra i 17 e i 30 anni e rappresentano un’esperienza fondamentale per imparare una lingua straniera, conoscere nuove culture e accrescere il proprio bagaglio di competenze.

Cerchiamo volontari per i seguenti progetti con partenza a settembre-ottobre 2014.

> Odessa (UCRAINA): progetto di 11 mesi in un centro doposcuola per bambini/e.
Per info aggiuntive: http://europa.eu/youth/vp/vol_organisation/58001181940_en .
Progetto già approvato!

> Bohumìn (REPUBBLICA CECA): progetto di 12 mesi in un centro diurno e una scuola per bambini/e.
Per info aggiuntive: http://europa.eu/youth/vp/vol_organisation/26000450598_en .
Progetto già approvato!

> Ulm (GERMANIA): progetto di 12 mesi in un centro giovanile – youth cafè.
Per info aggiuntive: http://europa.eu/youth/vp/vol_organisation/6002482759_en .
Progetto già approvato!

> Lille (FRANCIA): progetto di 9 mesi in un centro per homeless. Progetto consigliato a volontari maschi.
Per info aggiuntive: http://europa.eu/youth/vp/vol_organisation/14001405631_en .

Tutti i progetti comprendono vitto e alloggio, pocket money, assicurazione, corso di lingua, seminari e parziale rimborso dei costi di viaggio dall’Italia.

Per informazioni e per presentare la domanda contatta SUBITO l’ufficio Volontariato della Diaconia Valdese!

tel. 0121.953122 – volontariato@diaconiavaldese.org

Cari e Care, è online l’ultimo numero del NotiziarioFGEI! Scarica qui il pdf. NotFGEI_GIU2014

vintebbio

Pubblichiamo con gioia un articolo di Giacomo Tessaro, fratello della comunità della diaspora di Vercelli, sul culto in occasione della domenica della FGEI. E voi? Avete articoli, sermoni, canti, foto o video da condividere? Mandateceli! Intanto buona lettura!

 

Sabato 3 maggio anche nella piccola comunità metodista di Vintebbio, facente parte della diaspora di Vercelli, è stata ricordata la settimana dell’evangelizzazione e la giornata dedicata alla FGEI. La comunità, composta quasi esclusivamente da persone anziane, era un tempo attiva nell’evangelizzazione, nel comune di Serravalle Sesia e in alcuni paesi vicini, attraverso banchetti in piazza e incontri con la cittadinanza. L’avanzare dell’età dei principali membri e il mancato ricambio generazionale hanno inciso molto sulla vita della comunità, fondata negli anni ’20. Negli ultimi anni però si sono avvicinate alla chiesa alcune persone molto interessate alla fede evangelica, tra cui chi vi scrive, 33 anni, che viene spesso incaricato della predicazione. Per la prima settimana di maggio ho colto con gioia l’occasione della Giornata della FGEI per ricordare, all’unisono con tutte le chiese battiste, metodiste e valdesi, i giovani impegnati nelle nostre comunità e il mandato dell’evangelizzazione che, un tempo, anche Vintebbio sentiva pressante e gioioso. Sulla scorta del passo evangelico suggerito dalla Federazione (Marco 16:15-20) ho presentato il mandato finale di Gesù dopo la resurrezione richiamando l’impegno che tutti i membri della comunità, in quanto cristiani credenti, hanno preso nel momento della conversione. L’Evangelo è destinato ad essere annunziato ad ogni creatura, superando la tentazione a vivere la propria fede nell’esclusivo ambito dei locali tanto famigliari. In un Paese e in una cultura molto spesso cristiani solo di nome e in virtù di tradizioni in gran parte perdute, noi evangelici abbiamo molto da dire a chi è sfiduciato e stanco, anche ai giovani; forse però abbiamo perduto lo slancio che in altri tempi, in una temperie culturale molto diversa, abbiamo saputo mettere in opera con naturalezza. Ho proseguito analizzando i prodigi che accompagnano la fede e il suo compimento, il battesimo, secondo la “chiusa” del Vangelo di Marco: lo scacciare i demòni, il parlare in lingue nuove e le altre opere potenti vanno intese come metafore dell’opera del credente rigenerato dal battesimo verso il prossimo: consolare e guarire le angosce di chi è sconfortato, trovare e usare nuovi linguaggi per raggiungere persone delle condizioni e delle età più diverse, affrontare senza paura demòni interiori e difficoltà di tutti i generi con la sola potenza dell’amore di Cristo che tutto vince, assistere gli ammalati, stare loro vicino nelle loro necessità, certi che la vicinanza di Dio attraverso le sorelle e i fratelli può molto per confortare chi sta male. Probabilmente noi oggi facciamo molta fatica a credere nelle “opere potenti”, che peraltro vengono spesso strumentalizzate per manipolare i più sprovveduti; tuttavia entrare nella prospettiva della fede in Cristo significa anche avere fiducia nella sua potenza nella nostra vita e in quella del nostro prossimo. Il Signore ci accompagnerà se metteremo in opera le sue istruzioni. Dopo la predicazione abbiamo celebrato assieme la Cena del Signore, spostandoci dalla mensa preparata dietro al pulpito al posto a sedere delle sorelle più anziane per poter partecipare tutti nella gioia. Personalmente spero che la mia predicazione si sia incisa nel cuore delle sorelle e dei fratelli di Vintebbio e che abbia fatto loro tornare alla mente le gioie e le responsabilità dell’attività di evangelizzazione che ora purtroppo sono impossibilitati a continuare. Per me è una nuova tappa nel servizio alla comunità di Vintebbio che svolgo con grande passione e affetto per la piccola chiesa.

Top
Follow us: